Claris Connect: un nuovo prodotto, un nuovo inizio

0

Dopo mesi di attesa, finalmente ci siamo: il nuovo prodotto dell'azienda che ha creato FileMaker è operativo da marzo 2020.

Claris… Connect?

Claris Connect è un prodotto completamente diverso da FileMaker: si tratta infatti di una WebApp concepita per mettere in relazione fra loro altre applicazioni. Può quindi essere utilizzata in maniera totalmente indipendente da FileMaker, e come tutte le WebApp non ha necessità di installazione, può essere fruita da qualunque browser moderno e funziona indipendentemente dalla piattaforma utilizzata.

Quindi possiamo avere un utente che si iscrive a una evento da una App Web, e dinamicamente viene iscritto nelle liste di MailChimp, inserito nel nostro database FileMaker, caricato il voucher su un server ftp o su un servizio di storage come Dropbox o Amazon S3, con una mail di per l'approvazione al responsabile dell'evento con il link del voucher… il tutto in un singolo flusso di lavoro.

Si, ma come?

È sufficiente connettersi all'indirizzo connect.claris.com, e inserire il proprio FileMaker ID e la password, in maniera del tutto analoga a FileMaker Cloud. Si atterra in un mondo pulito ed essenziale, semplice da usare, ma che non ricorda nulla di familiare allo sviluppatore FileMaker.

Vediamo quindi quali sono i concetti fondamentali:
Qualunque cosa facciamo, la facciamo all'interno di un Progetto. Ogni progetto contiene una serie di Flussi, che sono sequenze di azioni attivate da un evento specifico.
Per tradurlo in "FileMakerEse" possiamo quindi dire che

  • Progetti:un progetto assomiglia a un file di FileMaker
  • Flussi: un flusso è… uno script. ma al posto delle istruzioni di script abbiamo le connessioni alle applicazioni e le utility
  • Azioni: una singola istruzione di script.

Nel momento in cui lavoriamo sui flussi, possiamo vedere l'elenco delle applicazioni supportate: Claris è al lavoro per aggiungerne sempre di più, man mano che le varie API sono codificate.

La prima azione è sempre un "trigger": non tutti i connettori supportano i trigger, quindi le App che permettono di iniziare un flusso sono evidenziate: per ciascuna App sono comunque disponibili i trigger e le azioni supportate. Una volta scelta la App di partenza, va selezionato il trigger che attiva il flusso.

Trigger e azioni sono ovviamente diverse per ogni App, quindi nel momento in cui interagiamo con una App dobbiamo selezionare l'azione relativa e specificare le nostre credenziali di accesso.

La logica dei flussi in se è abbastanza semplice:

  • quando una azione è attivata
  • ricava i dati
  • spostali da un'altra parte
  • e fai qualcos'altro

Quello che fa sentire a casa lo sviluppatore FileMaker è l'estrema pulizia dell'interfaccia, ma soprattutto una gestione della logica che ricorda da vicinissimo l'area di lavoro Script di FileMaker. Alzi la mano chi vedendo l'immagine sottostante non ha subito pensato a If/Else if/Else/End If e a Arresta script!

Ogni azione può utilizzare i dati restituite dalle azioni precedenti. È decisamente impressionante il modo in cui sono stati mappati i dati restituiti dalle varie App, che vengono messi a disposizione in maniera decisamente semplice: se usiamo le stesse app più volte nello stesso progetto possiamo utilizzare le credenziali registrate inizialmente.

One-more-thing…

Tuttavia, la parte che da un valore aggiunto al sistema sono le utility che abbiamo a disposizione:
Possiamo dichiarare variabili, effettuare calcoli o crittografia, operare sulle date (notoriamente uno dei punti più dolenti dell'interscambio di dati fra diverse piattaforme) o sui testi, addirittura lavorare via FTP o SFTP, caricando o scaricando file o consultando i file presenti sul server remoto.
L'utility documenti permette conversioni csv <-> JSON <-> XML e l'estrazione di testo da formati rtf, word o pdf. Possiamo ricavare i metadati delle immagini o lavorare su liste di valori, mentre più esperti potranno impostare un Webhook per connettere le app ancora non supportate. Mediante l'utility Schedules potremo continuare il flusso dopo una pausa precisa, oppure far partire il flusso a orari specificati (quindi potremo usarla sia come azione che come trigger).

Queste utility sono assimilabili al motore di calcolo di FileMaker (ma con in più i bonus dovuti al cloud). L'utility in assoluto più interessante a livello di procedura è "Approval", che permette all'utente di essere in controllo delle procedure: Ogni volte che si arriva all'azione la mail manda una mail totalmente configurabile per richiedere l'approvazione dell'azione precedente: il flusso continuerà solo se il destinatario confermerà premento il tasto di accettazione. Una procedura flessibile, fruibile ovunque e rapida.

Lavoro al sicuro

Come tutte le WebApp, Claris Connect ha una grande facilità di mantenere e controllare lo storico dei dati e delle attività di sviluppo, quindi per ogni flusso è disponibile lo storico delle versioni precedenti e il log dei dati che vengono trattati fra le varie applicazioni, con annesso log degli errori. Comodo e sicuro, toglie parecchi pensieri all'utente.

E FileMaker?

FileMaker Server è una delle applicazioni supportate, e quindi è possibile inserirlo all'interno dei flussi operativi. Supporta sia trigger che azioni, quindi si può lanciare un flusso partendo da un evento su un file FileMaker, oppure effettuare azioni su un file in seguito ad altre azioni: Claris Connect può interfacciarsi con qualunque installazione di FileMaker Server 18.03, quindi non è confinato ai file ospitati su FileMaker Cloud.

Per lanciare un flusso da un file FileMaker è necessario creare uno script trigger da associare al flusso (tipicamente SuModificaRecord, ma dipende dalle procedure). Le azioni disponibili sono le solite: possiamo creare, modificare o cancellare un record, effettuare una ricerca, eseguire uno script oppure ricavare un record per ID. Il meccanismo usato è quello delle Data API, per cui l'ID del record è quello ricavato dalla funzione get(IDRecord), ed è sempre buona norma avere formati dedicati con i campi necessarii in caso di operazioni sui record.

Nulla impedisce di avere più di un FileMaker Server collegato allo stesso flusso, cosa che apre interessanti prospettive a livello di sincronizzazione dei dati

Pricing

Claris Connect è disponibile in abbonamento mensile con due diverse fasce di prezzo: Essential e Standard.
Non ci sono discriminazioni a livello di utente: l'opzione Essential costa 105 euro al mese, permette di avere 3 flussi attivi in contemporanea, la connessione a un massimo di tre App, soluzioni FileMaker illimitate e 10.000 chiamate API per mese.

l'opzione Standard costa 265 euro al mese, permette di avere 6 flussi attivi in contemporanea, la connessione a un numero illimitato di App, soluzioni FileMaker illimitate e 50.000 chiamate API per mese.

Entrambe le opzioni permettono il lavoro in condivisione sui flussi da più utenti in contemporanea.

Conclusione

Claris Connect sembra essere una tecnologia matura con un potenziale di crescita impressionante. La Claris è riuscita a "contrabbandare" alcuni dei punti di forza e dei concetti base di FileMaker in un ambito completamente diverso, creando un nuovo strumento che è di grande aiuto per gli sviluppatori FileMaker che non vogliono o non hanno la possibilità di imbarcarsi nel viaggio lungo e complesso dell'interfaccia diretta con le API.



Articolo precedenteDevCon 19: FileMaker è morto, viva Claris
Articolo successivoClaris Connect all'opera
Utilizza FileMaker dalla versione 2 (A.D. 1993), per sviluppare idee e soluzioni, e risolvere problemi. Membro della Filemaker Business Alliance, sviluppatore Certificato FileMaker 17, 16, 15, 14, 13, 12, 11, FileMaker Certified Trainer, si occupa di formazione, consulenza, sviluppo di soluzioni, con qualche incursione nell’editoria. Oltre a “Sviluppo FileMaker consapevole”, è autore di “FileMaker Pro 9 La Grande Guida” e di “FileMaker Pro 10 La Grande Guida”, entrambi editi da Mondadori Informatica, di articoli e di recensioni sulle principali riviste italiane del settore. Utilizza – con sentimenti ambivalenti – anche PHP, JavaScript, CSS/HTML, MySQL. Feroce capacità di analisi e problem solving.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here